K-NOW #3
Tree Canopy Walkway

Un ponte sospeso sul meraviglioso Kirstenbosch Park

Uno dei più bei giardini botanici del mondo, 528 ettari (36 coltivati e il resto area forestale protetta), sentieri che si snodano tra una lussureggiante vegetazione, fiori, piante, alberi e anche parte della siepe di mandorli selvatici piantata nel 1660 da Jan van Riebeek per segnare il confine dell’avamposto olandese: il Kirstenbosch National Botanical Garden è una tale meraviglia da essere stato inserito all’interno dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 2004. Creato nel 1913 per preservare la flora indigena del paese da Henry Harold Pearson, accademico dell’Università di Cambridge divenuto professore di botanica del South African College, è stato il primo giardino del mondo creato a questo scopo.

Kirstenbosch National Botanical Garden | Photo Mark David Alunni

Il Tree Canopy Walkway

Kirstenbosch National Botanical Garden | Photo Mark David Alunni

Un particolare della vegetazione del Kirstenbosch Park

Al tempo di Pearson non era altro che un terreno agricolo sgangherato invaso dai maiali e da specie aliene piantate nel corso dei secoli. I primi anni servirono proprio per riportare la biodiversità del giardino a quella originaria e a disegnarne le linee fondamentali che sono visibili ancora oggi. Ma ciò che ha dato maggior popolarità a Kirstenbosch nel nuovo millennio e nell’affollatissimo mondo dei social, è stata la costruzione del Centenary Tree Canopy Walkway: un ponte in acciaio e legno curvato ispirato allo scheletro di un velenoso serpente locale (il Boomslang) che si snoda a varie altezze fra gli alberi. 130 metri di sinuosa passerella sospesa che sfrutta la pendenza del terreno, tocca il suolo della foresta in due punti e solleva i visitatori a 12 m fino a passare sopra le cime degli alberi, offrendo spettacolari (e instagrammabilissime) viste panoramiche sulle montagne circostanti.

Kirstenbosch National Botanical Garden | Photo Mark David Alunni

Particolare del Tree Canopy Walkway

Kirstenbosch National Botanical Garden | Photo Mark David Alunni

Un particolare della vegetazione

―Uno dei più bei giardini botanici del mondo

Kirstenbosch National Botanical Garden | Photo Mark David Alunni

Kirstenbosch, gestito dal South African National Biodiversity Institute (SANBI), ospita al suo interno vari ambienti e sezioni: dal giardino pensile di piante aromatiche, a un percorso con indicazioni in braille, l’area con i fynbos (un particolare tipo di arbusti originari del Sudafrica), le proteas (antichissimi fiori locali) e una sezione dedicata alle piante utilizzate dalla medicina tradizionale. In mezzo a tutto ciò, sculture e opere d’arte, aree di ristoro, un negozio dove acquistare le piante per il giardino di casa e la possibilità di ascoltare seguitissimi concerti al tramonto, nelle domeniche d’estate. Nessun dubbio sul perché sia diventato, per residenti e turisti, una delle attrazioni da non perdere a Cape Town.

Valentina Monti
Photo Mark David Alunni