• PUNI River Puni

Cultura
Puni Whisky

Il primo single malt interamente prodotto in Italia

“Il whisky è la Premier league degli alcolici, e noi vogliamo dare tutto il nostro meglio”. Jonas Ebensperger è chiaro sugli obiettivi da raggiungere. Non si tratta di vendere, ma di partecipare e, se possibile, vincere. In palio c’è l’ingresso nella ristretta cerchia dei single malt internazionali. E questo è il primo single malt interamente prodotto in Italia.

In Val Venosta, Sud Tirolo, il verde delle colline e l’altmosfera possono ingannare e far credere di trovarsi nelle Highlands. La famiglia Ebensperger ha scelto di costruire qui la sua distilleria, un cubo di laterizio a grata, monolitico e affascinante, e ha scelto di chiamarla Puni, come il fiume che scorre lì vicino, come in Scozia, dove le distillerie prendono il nome delle sorgenti d’acqua con cui si produce il whisky. Ha creato concept e design per un prodotto destinato a crescere.

Il malto viene ottenuto a partire da cereali rigorosamente coltivati in zona: segale, orzo e grano. La vasca di fermentazione è in larice della Val Venosta. La distillazione avviene in alambicchi di produzione scozzese. Poi il distillato viene lasciato invecchiare in botti di Marsala o di bourbon, affinato in cask dell’isola di Islay. Nel 2015 hanno visto la luce i primi “3 anni”, Alba, un whisky invernale, scuro e complesso; e Nova, più chiaro e leggero, con sentori di pera e vaniglia.

Gli Ebensperger, hanno pazienza. Hanno passione e amore. E da oggi anche due fuoriclasse per cercare di scalare la premier league degli alcolici.

Tutte le foto: courtesy Puni Whisky / puni.com

Federico Flamminio
Maggio 2015