• The honey moon room of John Lennon and Yoko Ono

Arte
La stanza della luna di miele di John Lennon e Yoko Ono

Metafora del letto come luogo di lavoro ai tempi dei social media, visitabile, è stata fedelmente riprodotta alla Biennale di Venezia

Al Padiglione olandese della 16esima Biennale di Architettura di Venezia la studiosa di architettura Beatriz Colomina ha ricostruito la storica stanza 902 dell’Hilton Hotel di Amsterdam, quella della luna di miele di John Lennon e Yoko Ono, compreso il letto che li ritrae nella storica foto contornati da giornalisti il 25 marzo 1969.

John Lennon e Yoko Ono si sposarono segretamente con una cerimonia di appena tre minuti a Gibilterra qualche giorno prima, il 20 marzo, dando però appuntamento a tutto il mondo, fan e giornalisti, nel letto della loro luna di miele per un’azione dimostrativa di sei giorni, dal 25 al 31 marzo, intitolata Bed-In for Peace.

Dutch Pavilion WORK, BODY, LEISURE. 16th International Architecture Exhibition – La Biennale di Venezia, FREESPACE. Photo Daria Scagliola

Dutch Pavilion WORK, BODY, LEISURE. 16th International Architecture Exhibition – La Biennale di Venezia, FREESPACE. Photo Daria Scagliola

Dutch Pavilion WORK, BODY, LEISURE. 16th International Architecture Exhibition – La Biennale di Venezia, FREESPACE. Photo Daria Scagliola

Il letto come palcoscenico mediatico era allo stesso tempo una performance artistica anticipatrice di tendenze: già nel 2012 il Wall Street Journal scrisse che l’80% dei giovani professionisti newyorchesi lavorava regolarmente stando a letto. Dato curioso o sogno di tutti, sicuramente al tempo di Instagram, influenzare e dettare tendenze comodamente da sotto le coperte oggi è realtà.

INFO Biennale Padiglione Olanda qui.

Alessandro Di Giacomo
12/7/2018