Moda
Perché Marcelo Burlon spacca

La sfilata più matura dello stilista argentino in una declinante Settimana della Moda milanese

C’era una volta la Settimana della Moda maschile a Milano. Oggi è una tre giorni di sfilate, spesso “miste”, presentazioni, eventi che mescolano uomo e donna, prodotto e moda, celebrities e influencer di cui si parla quasi più che degli abiti veri e propri.In questo nuovo corso della moda maschile le celeberrime cinque note di Incontri ravvicinati del terzo tipo hanno introdotto la sfilata di Marcelo Burlon, quella forse più matura dello stilista argentino.Un’ispirazione “spaziale” che però, seguendo il trend principale e trasversale a tutte le passerelle, è percorsa da una fortissima anima sportiva. Lo streetwear si mescola abilmente allo sportswear con un forte sapore anni ’80 e ’90, proponendo un abbigliamento informale fatto di ciclisti e felpe, giacchini impermeabili e gilet da pesca, tocchi fluo e taglie oversize.

Accompagnati da una musica ipnotica, modelli e modelle sono stati forse tra i più variegati mai comparsi sulle passerelle: dai gemelli albini agli uomini maturi, dai bambini alle ragazzine. “So the whole thing is space—and humans meeting the aliens”, nelle parole della maison.

Valentina Monti
19/6/2018