Arte
Andrea Pazienza, trent’anni senza

“Era il capostipite di una grande scuola che non ha avuto poi nessun allievo prediletto perché era inimitabile, un talento irripetibile” (Roberto Benigni)

A 30 anni dalla tragica scomparsa a soli 32 anni (a Montepulciano il 16 giugno del 1988), ARF! Festival e Comicon presentano un’intensa esposizione di opere originali che celebra il più eclettico e geniale autore italiano di tutti i tempi e che, finalmente, riunisce in un unico luogo le sue eredità artistiche, grazie alla preziosa collaborazione di tutti i suoi familiari.

Una grande antologica: da Aficionados e Le straordinarie avventure di Pentothal dei primissimi anni ’80 al suo personaggio più celebre, Zanardi, passando per Tormenta e le caricature disneyane di Perché Pippo sembra uno sballato e La leggenda di Italianino Liberatore, lo spassoso Pertini. A integrazione della narrazione a fumetti, anche brevi escursioni del “Paz” vignettista e illustratore, anche con rarità ritrovate tra le cartelle del suo immenso archivio artistico.

Andrea Pazienza, trent’anni senza
25 maggio / 15 luglio 2018 – MATTATOIO di Roma (ex MACRO Testaccio)
Piazza Orazio Giustiniani 4, Roma -12:30 – 19:30 (chiuso lunedì)
Ticket € 12  (ridotto 10)
Info 060608 + arfestival.it + info@arfestival.it

Alessandro Di Giacomo
8/6/2018