Moda
Cannes 2018, trionfo del wet look

#HairTrend // “Effetto bagnato in due versioni: classico e un interessantissimo wet/dry” (Mauro Galzignato)

Cannes, la Croisette, il glamour francese, uno dei festival del cinema più famosi del mondo: dive, attrici, influencer, modelle si dividono fra interminabili red carpet, feste e photo call. Fra abiti sontuosi, gioielli opulenti e acconciature studiatissime si consuma la sfida eterna fra stylist, make up artist e parrucchieri alla ricerca del look memorabile.

In mezzo a onde più o meno costruite, raccolti semplicissimi o molto elaborati, code e chignon, quest’anno è il wet look la tendenza che si fa strada e conquista la scena.

Isabeli Fontana / Wet look

Léa Seydoux / Wet look

Leila Bekhti / Wet look

“Si sente l’arrivo dell’estate e niente è più fresco e in tema di un bell’effetto bagnato sui capelli. Abbiamo la classica versione wet, realizzabile abbondando con Hair Manya Rain Gel e pettinando fino a raggiungere il risultato desiderato”, spiega Mauro Galzignato, direttore creativo Kemon.

Christen Stewart / Wet dry look

Izabel Goulart / Wet dry look

“Cannes ci dà anche però un suggerimento utile per tutte coloro che invece non amano l’effetto troppo bagnato. L’alternativa è infatti un look wet/dry in cui applicare And 25 Gloss Pomade per fissare comunque i capelli con un effetto lucido ma non troppo trattenuto”.

Valentina Monti + Mauro Galzignato
18/5/2018