Design
L’ultima meraviglia di Snøhetta

Raggiungibile solo dal mare, l’Hotel Svart è il più ecosostenibile del mondo

Nord della Norvegia, Circolo Polare Artico, ai piedi del ghiacciaio Svartisen. Con un piede sulla terra e uno nell’acqua lo studio di architettura Snøhetta ha realizzato l’ultimo dei suoi miracoli di design: l’Hotel Svart è infatti il primo costruito secondo lo standard energetico Powerhouse in un clima nordico. Questo significa che l’edificio consuma l’85% in meno rispetto a edifici simili e produce la propria energia grazie a pozzi geotermici collegati a pompe di calore. Inoltre il progetto è stato realizzato con materiali a bassa energia incorporata (prevalentemente legno), realizzati cioè riducendo la quantità di energia necessaria per produrli, trasportarli, costruirli ed eventualmente sostituirli.

Altrettanta attenzione è stata dedicata al lato estetico: un anello circolare si adagia sul mare, la cui forma è stata studiata per massimizzare lo sfruttamento della luce solare nelle lunghissime estati polari e catturarla anche nei lunghi inverni. Piloni di legno sostengono la struttura creando anche un pontile sospeso sotto di essa, utile per passeggiate estive o come rimessa per canoe e piccole imbarcazioni d’inverno, per ridurre così anche lo spazio destinato a rimesse e magazzini. Raggiungibile solo dal mare, si pensa di introdurre un collegamento navale a energia neutra per completare un progetto che, come sempre nel caso di Snøhetta, mescola in modo impareggiabile sostenibilità e bellezza.

Valentina Monti
15/2/2018