• x

Arte
50 anni dalla nascita di Kurt Cobain

Quel che resta del grunge: apre oggi a Bologna la mostra fotografica “Kurt Cobain 50”

Il prossimo 5 febbraio sarà il cinquantesimo anniversario dalla nascita di Kurt Cobain (Aberdeen, 20 febbraio 1967 – Seattle, 5 aprile 1994). La mostra di Ono Arte Contemporanea a Bologna che apre oggi, 13 dicembre, fino al 31 gennaio 2018, con le magnifiche foto di Michael Lavine, ne celebra l’avventura insieme a tutta la scena musicale della città di Jimi Hendrix. “È la scena più eccitante prodotta da una singola città, come non accadeva dai tempi della Londra punk” (Everett True, il giornalista che ha coniato il termine “grunge”). Un movimento nichilista, che si sviluppa sullo sfondo di una pressante crisi economica che negli anni ‘80 aveva messo in ginocchio gli USA segnati da eroina e AIDS. In quell’America nasce un nuovo suono per rispondere alle esigenze di quei giovani che non avevano più un punto di riferimento, stufi di guardare al punk inglese per trovarvi nuove espressioni.

Kurt Cobain vi irrompe come una rivoluzione, inaugurando un’era e uno stile: con jeans strappati, pesanti camicie di flanella e capelli lunghi è il non plus ultra dell’anti-fashion o del do-it-yourself (imperativo per la moda del periodo). Michael Lavine immortala i Nirvana in studio in quattro diversi momenti, dai mesi della loro prima formazione, quando al posto di Dave Grohl alla batteria c’era ancora Chad Channing, fino agli anni del successo mondiale, quando accanto al leader della band c’era la moglie Courtney Love, regalandoci scatti simbolo di un’era.

Alessandro Di Giacomo
12/12/2017