• Moschino
  • Salvatore Ferragamo
  • Antonio Marras
  • Backstage Gucci
  • Backstage Gucci
  • Backstage Prada
  • Cristiano Burani
  • diesel black gold
  • diesel black gold
  • Ermanno Scervino

Moda
Milano Fashion Week SS2017 / Hair trends

"Qualche riccio, grandi accessori (foulard, cappelli, nastri), volumi esasperati" (Mauro Galzignato)

Il mondo capelli, nelle sfilate di moda, ha un ruolo piuttosto ingrato: esserci senza però togliere la scena agli abiti, veri protagonisti delle passerelle. Per questo motivo, di solito si ha una prevalenza di linee molto pulite, raccolti piuttosto tirati (visti da Alberta Ferretti, Au Jour Le Jour, Jil Sander, Prada, D’Angelo), onde (Dsquared2, Ermanno Scervino, Richmond). O, al contrario, capelli forse esagerati, a fare da contrappunto a collezioni particolari.

“La Milano Fashion Week appena conclusa ha in sostanza confermato questo doppio filone minimal e maximal”, ci dice Mauro Galzignato, direttore artistico collezioni The Italian Touch. La novità sul minimal è forse stato il ritorno di un wet look che si è visto da Salvatore Ferragamo e Blumarine, per esempio. Il maximal è diventato invece qualche riccio in più comparso qua e là, grandi accessori (foulard, cappelli, nastri) visti anche sulla passerella di Gucci, volumi esasperati come le “cofane” da Antonio Marras, e le giocose parrucche stile bambola da Moschino.

― Minimal e maximal

Divertenti e molto fresche le piccole crocchie torchon scelte da Diesel Black Gold e Cristiano Burani, che utilizzano accessori di solito nascosti, come gli elastici, a vista. Un’idea assolutamente in linea con il mood estivo, da riproporre in mille versioni diverse.

Copyright photo Vogue.it

Valentina Monti
28/9/2016