• GettyImages
  • GettyImages
  • GettyImages
  • GettyImages
  • GettyImages

Arte
State of the street art

Tra t-shirt, musei, Alta moda e merchandising

C’era da aspettarselo. La street art è a un bivio. Da una parte tutti i writer e gli artisti che ogni giorno affrescano lo spazio urbano ovunque nel mondo, dall’altro grandi nomi che hanno sfondato la barriera di genere e sono ormai artisti con quotazioni da capogiro. Da un lato resta l’origine e il senso dei graffiti, che dalla strada prendono ispirazione e alla strada vogliono parlare, dall’altro musei, moda e tutto il mainstream che riconosce il valore di alcune opere e quel valore aspira a controllare.

Alcuni mesi fa ha fatto scalpore la decisione di Blu, street artist italiano tra i più conosciuti e apprezzati al mondo, di cancellare i suoi lavori a Bologna. Decisione presa contro l’allestimento di una mostra in cui erano presenti anche sue opere, staccate tout court dai muri su cui si trovavano, per essere esposte in un museo. Ha senso una street art musealizzata? Forme, colori, disegni e significati pensati per un determinato spazio, di solito periferie, vecchi palazzi, zone autogestite, hanno ancora senso se esposti in un museo?

― Le prospettive di una street art capitalizzata

Blu ha reagito ricoprendo le sue opere con una mano di vernice grigia. E immediatamente sono arrivati visitatori, perché anche la parete grigia, insieme, e soprattutto grazie a quello che c’è sotto, è opera d’arte, perché investita di significato e valore. Oggi che viene messa nei musei e replicata su t-shirt e indumenti di alta moda, vedi la collaborazione tra Gucci e il writer Guccighost, quali sono le prospettive di una street art così capitalizzata? Una interessante risposta è il successo clamoroso della mostra di Banksy a Roma, senza opere prese dalla strada, ma solo da abitazioni di privati collezionisti. Un modo nuovo per comprendere il valore evocativo ed eversivo della street art, pur decontestualizzata dal paesaggio urbano dove nasce e si sviluppa.

Federico Flamminio