• salone BN
  • edadcdfa BN
  • salone BN

Moda
OSSIGENOTERAPIA // La nuova frontiera dell’Hair Care

I capelli ricrescono più veloci, belli e folti: il segreto di bellezza delle star, finalmente disponibile per tutti

Si dice che Michael Jackson dormisse in una camera iperbarica che gli forniva ossigeno puro e ad alta pressione, per cercare di vivere fino a 150 anni. E che il segreto della pelle fresca e tirata di Madonna siano le sedute di ossigenoterapia che si regala prima di ogni uscita pubblica.
Le cellule, per vivere e rinnovarsi continuamente, bruciano infatti ossigeno, il cui apporto alla cute avviene tramite i capillari, il cui numero però, col passare degli anni, diminuisce drasticamente. Questo rallenta l’attività rigenerativa delle cellule, cosicché anche il collagene che dà sostegno alla pelle non riesce a ricostituirsi con la dovuta velocità, determinando una perdita di tono, rendendo le rughe sempre più evidenti e i capelli più fragili e tendenti alla caduta.

La macchina per l’ossigenoterapia convoglia sulla pelle ossigeno puro e concentrato fra il 90 e il 96%, e le fa letteralmente prendere una vitale boccata d’aria che velocizza i processi di rinnovamento, simulando una nuova giovinezza.
Si tratta di una procedura non invasiva e senza effetti collaterali: l’impiego dell’ossigeno transdermico è molto interessante anche per il mondo della tricologia, perché riesce a stimolare la velocità di ricrescita dei capelli, rendendo la capigliatura più vigorosa e piena.

I risultati, come ci conferma Sandra Parma, trainer Actyva che con la macchina O2 utilizza il metodo dell’ossigenoterapia su cute e capelli, sono davvero impressionanti. L’ossigeno stimola i processi rigenerativi e veicola in profondità i prodotti ricchi di principi attivi (in particolare acido ialuronico) che gli vengono abbinati, creando un effetto sinergico davvero potente. “Alcuni risultati sono visibili fin dalla prima seduta – spiega Sandra – ma per consolidarli occorre un ciclo che va da 6 a 10 sedute, in base alle anomalie da trattare e ai risultati desiderati, individuati con la consulenza di un acconciatore professionista”.

Valentina Monti
13/6/2016