• papers

Moda
Una barba per ogni volto

Dimmi che forma di viso hai e ti dirò quale stile fa per te

Si sa, uno dei desideri di chi si reca dal parrucchiere, è trovare un professionista capace di leggere il volto, la forma della testa e di conseguenza operare tagli e sfumature che valorizzino al massimo espressività e bellezza. Stesso discorso per chi decide di farsi crescere, o meglio, di coltivare una barba. Non tutte le barbe sono adatte per un volto e, ahimé, bisogna anche dire che non tutti i volti sono adatti a portare una barba. Quindi, prima di lanciarsi nell’ormai consolidatissima moda del grooming, il consiglio è di riflettere bene sul tipo di volto che si ha e, quindi, sul tipo di barba che bisogna disegnare.

Andrea Marcaccini full beard hipster style

La barba per eccellenza degli ultimi anni è la full beard hipster style, quello che potremmo chiamare “il barbone”. Si lascia crescere la barba su tutto il viso, ma si tende ad indirizzare la crescita verso il basso, sfumando o accorciando sulle guance e lasciando crescere, in maniera curatissima, la barba sotto il mento e la gola.

Jake Gyllenhaal long beard

Ecco, questa però è una barba da pochi. Solo per chi ha il volto rettangolare, come l’attore Jake Gyllenhaal. Per chi ha una forma del viso arrotondata come Leonardo Di Caprio, il consiglio è quello di lasciar perdere la full beard che accentuerebbe ancor di più la rotondità, e di concentrarsi sul pizzetto, per attirare l’attenzione sul mento e dare l’impressione di una piacevole spigolosità.

Chi ritiene di avere il volto quadrato di Orlando Bloom, scelga una barba corta ma che dia l’impressione dell’incolto. Una volta si diceva “la barba di tre giorni”.

Orlando Bloom short beard

Chi, infine, ha la fortuna di possedere un volto a forma di diamante, come Johnny Depp e altre grandi star hollywodiane, beh, potrà fare un po’ come crede, con barba o senza, con i baffi, basette, pizzetto. Il risultato sarà sempre un successo!

Federico Flamminio
12/4/2016