• pulp fiction locandina

Cultura
9 tagli cult della storia del cinema

Acconciature diventate icone immortali

1. Nel 1953, in Vacanze Romane, Audrey Hepburn si fa tagliare i capelli corti con una mini frangia. Subito iconica, come con il raccolto di Colazione da Tiffany, che la renderà immortale.

2. Abiti da favola e acconciature d’altri tempi ne La principessa Sissi del 1955. I lunghissimi capelli di Romy Schneider si trasformano in onde pettinate, che sulla sommità della testa creano intrecci e volte armoniose, sottolineando i volumi e dando al personaggio grande forza romantica.

3. Serie storica nata nel 1976, Charlie’s Angels crea personaggi che mescolano femminilità ed azione: due more ed una bionda, tagli con scalature vertiginose, onde laterali alla Farrah Fawcett, e volumi nello styling, richiesti ancora oggi.

4. Esce nel 1977 Guerre Stellari, e Carrie Fisher interpreta la principessa Leia con un dress code lineare e candido: la sua acconciatura con due chignon laterali, che negli altri episodi della serie diventano trecce a loro volta ulteriormente raccolte, ha uno stile che oggi torna sempre più di moda.

5. Non solo tagli, ma anche colore. Impossibile dimenticare il nero assoluto ed il rossetto rosso di Anjelica Huston / Morticia Addams ne La famiglia Addams del 1991. Capelli curati, lisci, lunghi, nero corvino.

6. Una mezza misura, scalata e sopra le spalle, che l’hair stylist Chris McMillan creò per Jennifer Aniston nella seconda stagione di Friends, nel 1994. È diventato il famoso “taglio a la Rachel”: una delle acconciature più richieste dalle donne di tutto il mondo.

7. Capelli corti mossi e spettinati, separati in ciocche da prodotti matt, e una mini frangia: prima Bond Girl di colore, Halle Berry in La morte può attendere del 2002.

8. Anni ‘60 in Hairspray del 2007: cotonature, fasce, fiori e un tripudio di acconciature che raccontano uno stile classico e raffinato, un po’ rivisto per l’occasione.

9. Tra i bob più famosi della storia, Uma Thurmann in Pulp fiction del 1994: bionda naturale, nel film in versione caschetto nero, con frangia all’altezza delle sopracciglia che evidenzia ancora più i suoi magnetici occhi azzurri. Divina.

Valentina Monti
25/03/2016