• chanel  per fb
  • DSC
  • DSC
  • DSC
  • DSC
  • DSC
  • V
  • CHANELAutunno Inverno/Eleganzacontemporaneaequotidiana
  • CHANELAutunno Inverno/Eleganzacontemporaneaequotidiana
  • CHANELAutunno Inverno/Eleganzacontemporaneaequotidiana
  • CHANELAutunno Inverno/Eleganzacontemporaneaequotidiana
  • chanel

Moda
CHANEL Autunno-Inverno 2016 / Eleganza contemporanea e quotidiana

Questa volta niente show faraonici, “solo” una elegantissima sfilata al Grand Palais di Parigi

Niente show faraonici, Karl Lagerfeld evidentemente vorrà fomentare l’attesa per la cruise del 3 maggio prossimo a L’Avana. “Solo” un’elegantissima sfilata al Grand Palais di Parigi. Sotto il ritmo incalzante dei Junior Boys con Big Black Coat (Robert Hood Remix), la nuova collezione Chanel Autunno/Inverno è molto bella, lancia un paio di novità interessanti, e senz’altro piacerà anche ai classici amanti dello stile.

Must have: perle per collane corte o lunghissime; lunghe sciarpe a manica utilizzate anche come cinture, tailleur di ogni tipo, classica matelassé su cappotti e giacche, oltre all’intramontabile lana bouclé. Nella prima parte della sfilata l’utilizzo spinto del denim e di una palette cromatica dal geranio al rosa fucsia fa intuire un tocco di primavera per il prossimo inverno, quasi come una cruise che anticipi ulteriormente le prossime anticipazioni. Primaverili colori e stoffe, ma outifit tutti molto invernali. Per la gioia delle fashion addict freddolose, in questa collezione sfilano donne ben coperte da capi pesanti e caldi: con maniche lunghe, stivali (anche nei look da sera), sciarpe come maniche di maglioni e guanti sia in lana (con le dita scoperte), che in pelle (ma che coprono sempre fino all’avambraccio).

E poi gli accessori, in poche ore già pezzi iconici: cappelli extra large in tutti i colori e a forma di bombetta, soprattutto ankle boots con punta a coda di rondine a cui vengono legati con larghe stringhe tessuti e lane bouclé fino al ginocchio: in pratica parrebbe uno stivale adattabile ad essere alto o alla caviglia, a seconda di convenienza e situazione. Non si sono visti tacchi: l’unica variazione agli ankle boots sono eleganti mocassini di sembianze settecentesche.

Una collezione sicuramente iconica, ma altrettanto moderna, e con elementi di assoluta contemporaneità che strizzano l’occhio ai millenials, con rimandi a emoticon e tecnologia su anelli, cinture e giacche porta-smartphone… I look capelli restano molto naturali, con tante righe al centro, come se Lagerfeld avesse deciso di lasciare le modelle semplici come erano, consegnandoci quindi una collezione di un’elegante praticità quotidiana e contemporanea. Per gli eccessi c’è sempre tempo.

Alessandro Di Giacomo / Valentina Monti
8/3/2016