• IMG  Facebook
  • drycut show
  • IMG

Moda
5 buone ragioni per chiedere un Dry Cut

Perché è meglio un taglio da capelli asciutti

Tagliare da capelli bagnati non è una regola universale, finalmente negli ultimi anni lo si sta comprendendo. Una tendenza che non è solo moda, ma che è invece migliorativa per il risultato finale. Ne abbiamo parlato con Mauro Galzignato: ecco cinque buone ragioni per argomentare la superiorità di un dry cut rispetto a un classico taglio da capelli bagnati.

1) Il servizio è più veloce: “Il taglio con capelli bagnati prevede il lavaggio e il controllo finale a capelli asciutti, che nel caso del dry cut non servono; si guadagna almeno un quarto d’ora”.

2) Il dry cut è sempre preferibile per chi ha capelli ricci o ondulati: “Le forme rotonde sono ben definite solo con i capelli asciutti; quando invece sono bagnati i volumi si riducono, e il risultato finale può essere falsato”.

3) Con il dry cut non ci sono mai sorprese: “Il risultato lo vedi in diretta, e si riduce ogni problema di comunicazione tra cliente e hair stylist”.

4) Il dry cut è quasi d’obbligo su capelli fragili: “I capelli bagnati, essendo intrisi d’acqua, hanno uno spessore maggiore, e c’è più resistenza alla forbice con il rischio che si apra la cuticola”.

5) È al 100% su misura per voi: “Sempre personalizzato, reale e realistico”.

Alessandro Di Giacomo / Mauro Galzignato